I cristalli: un dono della Terra per il nostro benessere

Come il meraviglioso mondo dei minerali può aiutarci a vivere meglio

di Federica Di Mascio



I cristalli sono un meraviglioso dono che la Terra ci offre, e possono essere utilizzati lavorando con l’energia di cui essi dispongono, oppure impiegati per amplificare e canalizzare la nostra stessa energia. In entrambi i casi possono aiutarci a migliorare la nostra vita in ogni suo aspetto, dallo stato di salute fisico e mentale, fino alla sfera sentimentale o la situazione economica.


I cristalli, quindi, amplificano l’energia positiva, ci proteggono da quella negativa e ci danno una mano a superare blocchi e paure; ci aiutano a ricaricarci e a radicarci, contribuendo anche a guarigioni fisiche oltre che emotive e spirituali.


L’uso dei cristalli, come strumenti di guarigione e amplificatori di energia, oltre che come amuleti o gioielli, ha origini antichissime, e nella cultura e i miti di ogni civiltà è possibile trovarne numerosissime testimonianze.


Atlantide è probabilmente la civiltà antica più legata all’utilizzo dei cristalli, che venivano impiegati sia a livello tecnologico che come strumenti di guarigione, ma anche la nostra moderna tecnologia li utilizza nelle proprie apparecchiature ( ad esempio, orologi al quarzo, radio, computer o dispositivi medici ) per le proprietà di conduttività e frequenza elettrica.


Comunque, sebbene antichissima e diffusa ovunque, ad oggi la cristalloterapia è una disciplina olistica, finalizzata al ripristino dell’equilibrio mentale, fisico ed emozionale, ma non è una scienza esatta e non è riconosciuta dalla medicina ufficiale.


Nella cristalloterapia le pietre possono essere utilizzate in svariati modi: per la meditazione, per il riequilibrio dei chakra, in abbinamento alla cromoterapia, creando elisir, facendo bagni con i cristalli o potenziando con essi l’acqua da bere, con il Feng-Shui o anche semplicemente tenendole in mano, in tasca o indossandole come gioielli.


Possiamo decidere di acquistare un cristallo in base alle sue caratteristiche e per le sue proprietà energetiche, e probabilmente, il modo migliore per scegliere la pietra giusta è affidarsi all’istinto e indirizzarsi verso la pietra che più ci attira e con cui ci sentiamo maggiormente in sintonia. Il cristallo può attirarci a livello visivo, magari per forma, colore e luminosità. A questo punto proviamo a tenere in mano il cristallo scelto e concentriamoci sulle sensazioni che ci trasmette: se si tratta del cristallo giusto per noi, potremo percepire chiaramente la sua energia e ci sentiremo in sintonia con quella frequenza energetica.


Dopo aver scelto il cristallo adatto occorrerà ripulirlo, purificarlo da energie estranee, e solo successivamente potremo “caricarlo” e programmarlo per poter lavorare con esso. Ci sono diversi modi per purificare e caricare i cristalli: attraverso il suono o le fumigazioni, immergendoli nel sale o nell’ acqua, mettendoli a contatto con elementi naturali o con altri minerali, esponendoli alla luce del sole o della luna, ma è fondamentale e necessaria una conoscenza almeno di base delle pietre, per sapere quale metodo utilizzare senza correre il rischio di danneggiarle.


Come già detto in precedenza, ogni cristallo ha una sua specifica energia, caratteristiche precise, e può essere utilizzato in un determinato settore della nostra vita.

In generale, però, potremmo dire che le pietre bianche come ad esempio la selenite, la calcite o la pietra di luna, sono adatte a tutte le questioni legate alla sfera femminile e per armonizzarsi con i cicli della natura, ma sono anche utilizzate per l’equilibrio mentale, per superare le paure e per la purificazione.

Le pietre nere come la tormalina, l’onice o l’ossidiana, sono generalmente utilizzate a scopo protettivo, per respingere negatività, per aumentare autocontrollo, concentrazione e radicamento.

Le pietre rosse come il granato, il rubino o la corniola, servono ad aumentare la creatività, a movimentare, energizzare, rinvigorire, infondere coraggio e sicurezza.

Le pietre verdi come la giada, l’avventurina e la malachite aiutano per tutte le questioni relative alla guarigione, ma anche agli affari, al successo finanziario e professionale, alla fortuna e alla prosperità in generale.

Le pietre blu come il lapislazzuli, lo zaffiro o la sodalite, sono associate alla guarigione, ma anche alla spiritualità e all’equilibrio interiore.

Le pietre gialle come l’occhio di tigre, il quarzo citrino o l’ambra, aiutano per il benessere, il denaro e l’abbondanza, la crescita personale e la fiducia in se stessi.

Tra i cristalli di quarzo possiamo citare l’ametista, che riduce lo stress, favorisce i sogni, la meditazione e la crescita spirituale; il quarzo rosa, che regala un senso di calma e benessere, e facilita sentimenti d’amore e amicizia; il cristallo di rocca, infine, che ha qualità purificatrici e agisce amplificando l’energia di ogni altro cristallo con cui si trova in contatto.

Siamo giunti alla fine di questa breve introduzione... ora non resta altro che iniziare il viaggio vero e proprio alla scoperta del meraviglioso mondo dei cristalli.


© 2020 Il Portale delle Anime.  All rights reserved.
20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti